Friday, June 1, 2012

Baci di Dama




Baci per tutti!

Baci di Dama
Piemonte
Recipe from La Casa di Artù


Artù is a prolific food blogger from Piedmont, an Italian region famous for its wines and fine foods. Today she is offering the Dante readers a very special recipe: the sweet hazelnut and chocolate Baci di Dama (Lady's kisses). There is an intro about Piedmont famous hazelnuts, and also about two famous patisseries in Tortona that use almonds in their recipes. 


Buona lettura e... un dolce fine settimana a tutti!!



Cucina regionale Piemontese: Baci di dama

Photos and text copyright of and kindly reproduced with permission of La Casa di Artù



Le nocciole:
La nocciola piemontese è un prodotto molto utilizzato nella tradizione dolciaria piemontese. E' persino considerata la migliore al mondo, ma dirvi ciò mi sembra esagerato, non vorrei essere troppo campanilista....ihihih.
La ricetta forse più importante che rende onore alla nocciola piemontese è data dall'incontro con il cacao e crea la famosa crema gianduja, credo conosciuta ovunque!!!
Ma se volete sapere il colmo dei colmi.....Artù è allergica alle nocciole....NOOOOO quando l'ho saputo giuro che ho avuto un pò di rammarico, e la torta di nocciole? e la famosa crema gianduja? e i giandujotti (speciali cioccolatini)? e soprattutto i baci di dama??? Niente, eliminare tutto!!! 


I baci di dama
I baci di dama sono dolcetti tipici Piemontesi, furono chiamati così perchè la loro forma creata con due calotte semisferiche ricordavano le labbra intente a baciare.
Gli ingredienti principali per l'impasto sono solo quattro: farina, nocciole, burro e zucchero. Vanno poi uniti con del buon cioccolato ed il gioco è fatto!
Sono conosciute anche altre varianti con nocciole più grossolane (Cherasco), con ganache al cioccolato, con scorze di arancia, con l'aggiunta di rum....ma quelli di solito non sono chiamati Baci di Dama, ma semplicemente Baci.


Le pasticcerie di Tortona
Le due famose pasticcerie di Tortona potevano essere la mia soluzione. Sia la Pasticceria Vercesi sia la Pasticceria Casali site nel centro storico di Tortona producono due tipi di baci di dama super speciali!

La prima un bacio chiamato "dorato" fasciato con carta dorata e dalla forma allungata ed un colore più bruno dovuto alla presenza di cacao nell'impasto. Nella scatola regalo troverete la famosa "poesia" dei baci 
La seconda produce il classico bacio dalla forma tonda ed avvolto in carta d'argento e a sua volta in carta colorata con fasciatura "a caramella".
Entrambe hanno un fattore in comune hanno sostituito l'uso della nocciola con quello della delicata mandorla...e quindi io ho risolto il mio problema dei baci di dama. Ho iniziato a farmeli "a modo mio".... prendendo spunto da loro, naturalmente simili, ma ineguagliabili nel gusto ....(non per niente sono pasticcerie storiche e famosissime!!!)


Ricetta di mamma Angela per i Baci di dama
Ingredienti
250 gr di nocciole Piemonte, tostate e sminuzzate finemente (io ho sostituito con farina di mandorle)
300 gr di farina bianca
250 gr zucchero semolato
200 gr di burro

cioccolato fondente 

Procedimento
Impastare gli ingredienti in una ciotola. Formare le palline di impasto e disporle nella teglia, vi consiglio di farle piccole e di lasciarle un poco distanziate perchè in cottura si allargano.
Cuocere a 170-175°C per circa 20-25 minuti. Lasciare raffreddare in teglia, senza toccarli.
Far fondere a bagnomaria o nel microonde del cioccolato fondente ed accoppiare le calottine a due a due, utilizzando il cioccolato fuso come "collante".

Procedimento e creazione Baci di Dama

Servire o avvolgendoli ad uno ad uno in carta argentata o semplici, a vostra scelta.

Ve li presento..... che ne pensate????

Colazione? si ...con un Bacio

Baci per tutti!


For more delicious recipe from Piemonte please visit http://lacasadi-artu.blogspot.it/

3 comments:

  1. Che onore! Mi sento tutta euforica oggi! Un mio post in un blog dall'altra parte del mondo! Mi sembra una cosa davvero meravigliosa! Ti adoro!

    Ps. Un abbraccio a tutti i lettori del Dante blog!

    ReplyDelete
  2. Lo sai che questi dolci proprio non mi riescono? ho provato tante ricette,ma proprio non mi vengono..devo provare questa...

    ReplyDelete
  3. Grazie per la bellissima ricetta.

    Sandra

    ReplyDelete

I vostri commenti alimentano il nostro blog. Your comments feed our blog.