Tuesday, September 14, 2021

Finalmente Letteratura, secondo episodio: conversazione tra Bruno Ferraro e Matteo Telara su Antonio Tabucchi.



Podcast della settimana > conversazione tra Bruno Ferraro e Matteo Telara su Antonio Tabucchi.
Per l’ascolto del podcast cliccare qui.

Benvenuti al secondo episodio di Finalmente letteratura! ….Bruno e Matteo oggi parlano di Antonio Tabucchi, uno degli scrittori più significativi della letteratura italiana contemporanea e più conosciuti all’estero, oltre che autore di teatro, saggista, narratore e docente di letteratura portoghese.
Al centro della conversazione c'è il suo romanzo bestseller “Sostiene Pereira” pubblicato nel 1994, vincitore del prestigioso premio Campiello dello stesso anno e tradotto in 25 lingue.
Bruno ha conosciuto Antonio Tabucchi nel 1991 durante un sabbatico alla Normale di Pisa e fu l’inizio di un’amicizia ricca di di esperienze e collaborazioni, tra cui l’introduzione e analisi del testo curata da Bruno all'edizione di “Sostiene Pereira” per la casa editrice Loescher. Nella conversazione all’aspetto letterario si aggiungono vari aneddoti raccontati da Bruno avvenuti nel corso della loro amicizia.
Il romanzo è ambientato a Lisbona negli anni Trenta ed il protagonista è un giornalista timido e malinconico che gradualmente prende coscienza della realtà storico-sociale del suo paese dominato dal fascismo salazarista. È la storia del suo risveglio da cittadino rassegnato ad impegnato difensore della libertà di espressione e oppositore del regime. Il libro ha avuto un grande successo di pubblico e di critica e ha spesso assunto il valore simbolico di resistenza ai regimi antidemocratici.
Nel 1995 esce la versione cinematografica di “Sostiene Pereira” del regista Roberto Faenza e con Marcello Mastroianni nel ruolo principale in una interpretazione memorabile, premiata col David di Donatello.
Ringraziamo gli sponsor di questo episodio: l’Ambasciata d’Italia a Wellington www.ambwellington.esteri.it e il Ministry for Ethnic Communities www.ethniccommunities.govt.nz





 

No comments:

Post a Comment

I vostri commenti alimentano il nostro blog. Your comments feed our blog.